credo.

Pubblicato il da aliceciango.over-blog.it

costruzione e amore.

antitesi e magia.

è uno sgradevole rumore

è una piacevole melodia. 

vivo esclusivamente di pathos perchè in questo modo i rimorsi e i rimpianti si tacciono nella paura. il mio credo odora il profumo dell'amore che inebria tutti i sensi casti. sono la donna più religiosa che esista eppure quando la delusione spruzza quell'odore inebriante divento atea. il dolore rende scettico ogni mio sogno. ricado nell'abisso del mio nascondiglio. annidarsi da tutto ciò che non si comprende è il grande errore dell'uomo. se vivessimo nel mio mondo tanto agoniato sarebbe tutto più semplice.

la semplicità è.

la ricerca della semplicità è schiavitù cervellotica. mille fili sconnessi si intrecciano nelle menti auliche sfilacciando gli ultimi neuroni di una vita sana, annientando cosi il necessario. morti suicidi, droghe, disagi, perversione sono il risultato di un cimitero nervoso. lacrime di dolore si appisolano nel cuore, causate dalla realtà acerba. sorvolo il cimitero e vado oltre: nell'infinito del mio iperbole.  

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post