beatrice

Pubblicato il da aliceciango.over-blog.it

è difficile parlare di te, perchè non si parla di te ma di noi. Quello che sei appartiene al mio mondo dei sogni, e le nostre emozioni sono inspiegabili a parole. la nostra telepatia tocca i sogni più belli degli angeli del cielo stellato e il nostro sguardo vede ciò che è proibito vedere agli altri. è strano come la vita ci regala strade talmente parallele, che all'infinito si incontrano, sfociando nell'eden, insieme, io e te.

tutto cominciò il 24 settembre del lontano 1988 quando nascesti tu, purtroppo non ricordo la tua nascita, ma dentro di me percepisco una gioia immensa. col tempo ci siamo amate, odiate, ignorate, disprezzate, coccolate, arrabbiate...gli episodi più divertenti adesso passano nella mia mente come un dolcissimo gioco d'immagini, ora suonano le note di una musica vissuta. crescendo ci siamo capite e ci siamo imitate, sperando che prima o poi il nostro modo di essere cosi diverse avrebbe trovato un punto d'incontro in una vita complicata. il nostro stare insieme è diventato con gli anni, simbiosi. tutto ciò che vedo e penso io è condiviso da te. potremmo stare in silenzio anni, i nostri pensieri viaggerebbero mano nella mano in un mondo solo nostro, dove l'orgoglio è il gran nemico, la bontà regna suprema, la determinazione scavalca gli ostacoli di orgoglio e arriva fino ad obiettivo, l'equilibrio è nascosto dalla pazzia e dalla tristezza di un mondo malvagio, la fedeltà siede nella gratinata delle porte cittadine e vige su tutti gli altri esseri.

ora che siamo arrivate qui, insieme, tra gioie e dolori, tra malattie e cure, tutto ha più senso. noi abbiamo dato un senso alla nostra vita, quello di amarci, quello di apprezzare tutto, di vivere il momento insieme, di non abbandonare mai i nostri sogni, di non rimanere mai sole, non lo saremo mai. ogni volta che un problema si trova davanti le nostre porte, lo accogliamo con immensa pazienza, i tuoi occhi parlano sempre di dolcezza e speranza. la speranza non lascia mai l'idea di un superamento di ostacoli. viviamo di fuochi fatui perchè essi ci permettono di andare avanti, di viaggiare con tutta la leggerezza del mondo in un posto sconosciuto alle menti mediocri, che con superficialità ignorano il nostro pensare ed il nostro essere cosi speciali. in un momento tragico la tua anima così innocente e maledettamente presuntuosa mi regala la forza di andare avanti.  

ora ci aspetta una grande prova, superare un grande limite, quello di partire, di aprire le ali in volo e lasciarsi dietro una vita vissuta in gran parte, abbandonare tutti gli schemi mentali, abbandonare gli affetti più cari per andare avanti. oggi io e te abbiamo fame di conoscere, fame dell'oltre. abbiamo paura, paura di fallire in tutto, eppure insieme siamo potenti, una grande bomba che scoppia nello stesso istante. non vedo l'ora di superare ogni limite, ogni confine con te...

sei speciale. 

 


Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post