l'inferno bianco.

Pubblicato il da aliceciango.over-blog.it

appare in fronte a me

l'inferno nella sua forma più idilliaca.

 

non sono degna, 

di percepire l'gnoto.

vi è nebbia vestita d'acqua

la natura si mostra riservata.

 

se mi limito a guardare,

diveno cibo, l'acqua mi assale.  

sono straziatamente fragile.

 

attendo con umiltà 

l'attimo, la scoperta,

l'avventura del volo verso l'abisso.

 

caos è prorpietà entropistica delle onde

sbattono, litigano tra di loro,

impediscono il flusso, creano confusione.

combattano gl'infimi secondi di vita.

 

movimento.

rumori assordanti.

maestosi suoni.

voci di una fine vicina.

mini-x-home-Brasil-103.jpeg

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post