la mia terra.

Pubblicato il da aliceciango.over-blog.it

la mia tastiera è la mia terra.

sentimenti ed emozioni arano il terreno discordante del mio pensiero.

oggi questo terreno è rovinato da una falce imbarazzante,

essa è tempestosa, è torva.

 

la terra arata è soffice e flessuosa.

a volte l'aratro coglie un sasso che immobilizza il movimento.

staticità.

 

rimane tutto immobile finchè

un agricoltore con barba bianca e lucidità serena nell'anima riassesta il mezzo e

con accanita dolcezza muove le forme.

è totale cambiamento. è poesia.

 

si cambia attraverso gli ostacoli,

si vive attraverso la sfida

altisonante, attraente, estasiante semina. 

 

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post